Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Cos’è il Queer?
lunedì 22 novembre 2021 ore 18, Sala del Maggior Consiglio

Chi e cosa è “normale”? E perché? La storia di queste domande si intreccia a quella delle risposte, individuali e collettive, resistenti e creative, prodotte dalla comunità LGBT+. Dal significato originario di “bizzarro”, “eccentrico”, il termine queer è stato utilizzato come insulto omo-lesbo-bi-transfobico per poi essere fatto oggetto di riappropriazione e rivendicazione orgogliosa da parte della comunità LGBT+.

A partire dagli anni novanta, il termine queer ha conquistato così un posto centrale sia nel lessico militante che in quello accademico, continuando tuttavia a sfuggire a definizioni univoche. Senza tradire la complessità delle esperienze che resistono alle nostre convenzioni in materia di genere e sessualità, il queer mira infatti ad aprire uno spazio politico, linguistico, immaginativo, in grado di accoglierla. Insieme cercheremo di tracciare i contorni di questo spazio.


Maya De Leo è docente a contratto di Storia dell’omosessualità presso il Corso di laurea in DAMS dell’Università degli studi di Torino ed è stata docente a contratto di Storia di genere presso il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche dell’Università degli studi di Genova.

Studiosa di storia LGBT+ e teoria queer, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia presso l’Università degli Studi di Pisa e ha pubblicato numerosi contributi su riviste scientifiche e volumi collettanei. Il suo libro, Queer. Storia culturale della comunità LGBT+, Einaudi, 2021, costituisce la prima storia completa delle sessualità e delle identità LGBT+ in Occidente dal XVIII secolo al tempo presente.


Rassegna Perturbazioni atmosferiche. Conversazioni sul nostro modo di vedere il mondo
A cura di Ernesto Franco, in collaborazione con Giulio Einaudi editore

Prossimo appuntamento:

Vittorio Lingiardi
mercoledì 01 Feb, 2017
17.45
«Gli dei sono diventati malattie», dice Carl Gustav Jung. Narciso non era un dio, ma una figura del mito classico. Che è diventata “malattia”. Un giovane cacciatore famoso per la…