Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Tappa 36 – Palazzo Doria-Spinola (Prefettura)
Largo Lanfranco, 1

Questo palazzo è uno dei primi a essere stato eretto nell’ambito del profondo rinnovamento urbano che ha investito Genova nel Cinquecento e, come quello “della Meridiana” (tappa 23), precede l’arrivo dell’architetto Galeazzo Alessi. Lo costruisce Antonio Doria, parente del più celebre Andrea, entrambi condottieri militari.

La dimora è ancora dei Doria quando Rubens la illustra nel suo volume Palazzi di Genova, ma di lì a poco sarebbe passata a Giovanni Battista Spinola, primo duca di San Pietro. Questa potente famiglia vanta parentele altolocate, tra le quali quella con il famoso Ambrogio Spinola, generalissimo in Fiandra al servizio dei duchi Alberto e Isabella di Bruxelles e amico di Rubens.

Alla fine del Settecento, per questioni ereditarie viene acquisito da un altro ramo della famiglia.

Come alcuni degli edifici di Strada Nuova, la costruzione sfrutta e si adegua elegantemente al dislivello del terreno, attraverso gli scaloni. Il cortile quadrato è tra i più eleganti in città. Del tutto particolare è la Galleria delle Carte Geografiche, collocata al piano nobile in un loggiato aperto che dialoga con la corte sottostante. Vi sono dipinte vedute e piante di varie città, secondo una consuetudine diffusa nelle dimore nobiliari, ma che a Genova rimane un unicum.

Nel salone e nel salotto a fianco, in occasione di aperture speciali, si può ammirare la più antica prova di un giovanissimo Luca Cambiaso che affianca il padre. Tutte le decorazioni, comprese quelle affidate alla prolifica bottega dei Calvi ancora nel Cinquecento e le successive di Giovanni Battista Carlone, hanno come soggetto imprese belliche, siano esse tratte dalla mitologia o dalla storia, tese a glorificare prima Antonio Doria e poi la famiglia Spinola.


Visite

29 ottobre 2022,
ore 10, clicca qui per prenotare
ore 11.15, clicca qui per prenotare


26 novembre 2022
ore 10, clicca qui per prenotare
ore 11.15, clicca qui per prenotare


10 dicembre 2022
ore 10, clicca qui per prenotare
ore 11.15, clicca qui per prenotare


7 gennaio 2023, ore 10 e ore 11.15

Ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili. Su prenotazione
Durata della visita 50′, punto di ritrovo all’ingresso del palazzo


Genova per Rubens. A Network, l’itinerario