Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Sala Liguria,
aperto dal martedì al venerdì, ore 10-19
Ingresso libero

dedicata a quelle di loro che hanno fatto la storia
e a quelle che verranno

14 Luglio 2016. Il Parlamento inaugura a Montecitorio la prima Sala delle Donne. Evento che ha coinvolto il Consiglio Nazionale di Terziario Donna Confcommercio, promotore da allora di analoghe realtà in tutta Italia. Il poter conoscere i volti e le storie di Donne che hanno fatto grande il nostro paese, sollecita una riflessione su quanto cammino sia stato percorso e quanto si debba ancora compiere. Una galleria permanente, allestita negli spazi di Sala Liguria, presenta 14 ritratti di donne vissute in epoche e contesti molto differenti, che hanno contribuito significativamente al progresso materiale e spirituale della società.
La sala è dedicata aMaria Rosa Gavioli (Genova 1929 – 2013), imprenditrice in anticipo sui tempi. I ritratti sono stati realizzati con la tecnica digitale dall’illustratore genovese Nicola Parrella; il progetto grafico della sala è di Chiara Scavino. 

Durante l’evento di inaugurazione verrà presentato il Manifesto di Terziario Donna e a seguire il concerto “Le donne e la musica”a cura dell’Accademia del Chiostro


I ritratti

  • Clelia Durazzo, l’erborista (Genova 1760 – 1837)
  • Bianca de Simoni Rebizzo, femminista garibaldina (Milano 1800 –Genova 1869)
  • Anna Schiaffino Giustiniani, la patriota (Parigi 1807 –Genova 1841)
  • Maria Brignole Sale, la benefattrice (Genova 1811–Parigi 1888)
  • Flavia Steno, la giornalista (Lugano 1877 –Genova 1946)
  • Carina Massone Negrone, l’aviatrice (Bogliasco 1914 – 1991)
  • Liana Millu, la testimone dell’olocausto (Pisa 1914 – Genova 2005)
  • Lina Volonghi, l’attrice (Genova 1914 – Milano 1991)
  • Fernanda Pivano, la scrittrice (Genova 1917 – Milano 2009)
  • Teresa Mattei, la costituente (Genova 1921 – Usigliano 2013)
  • Luisa Massimo, la pediatra (Genova 1928 –2016)
  • Angela Burlando, la poliziotta (Genova 1939 –2018)
  • Rosanna Benzi, testimone di disabilità (Morbello [al] 1948 – Genova 1991)
  • Daniela Dessì, il soprano (Genova 1957 – Brescia 2016)

Il Comitato Terziario Donna Confcommercio è l’organizzazione rappresentativa delle imprenditrici del commercio, turismo e servizi aderenti al sistema Confcommercio. E’ costituito a livello nazionale, regionale e provinciale ed è articolato in modo capillare sul territorio nazionale con oltre 65 gruppi. É interlocutore a livello politico e istituzionale ogni qualvolta vengono affrontati temi legati all’attuazione delle politiche di pari opportunità nel mondo imprenditoriale e svolge una costante attività di formazione, informazione, assistenza e supporto alle imprenditrici ed alle aspiranti imprenditrici. Terziario Donna è presente con sue rappresentanti all’interno dei più importanti organismi costituzionali, fra i quali il Comitato Nazionale di Parità e Pari Opportunità, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il comitato genovese, primo in Italia, è stato costituito nel 1989 e la presidente protempore è Luisa Cecchi Famiglietti.


La forza delle donne, ciclo di incontri

domenica 15 maggio 2022, ore 15.30
L’Arte è “femminile”? Il lento riconoscimento della dignità d’artista delle donne

Partendo dalle prime artiste del ‘400, e proseguendo nel tempo, passando per Angelika Kauffman, icona di stile e forse prima influencer, arriveremo a Edmonia Lewis, la scultrice nera capace di denunciare la violenza del potere in tutte le sue espressioni. Voltando pagina, ascolteremo la testimonianza di una giovane e affermata artista, genovese di nascita, cosmopolita d’adozione, inusuale interprete internazionale dell’espressività dei nostri tempi. 

Introduce Luisa Cecchi Famiglietti

Interventi di: 

Orietta Sammarruco, autrice del libro: Il museo che non c’è – Erga Edizioni 

Alice Buscaldi, Animatrice e Illustratrice 

Valeria Maione 


sabato 11 giugno 2022, ore 18 – Nell’ambito del Festival Internazionele di Poesia Parole Spalancate
presentazione del libro Protagoniste genovesi. Le donne della sala del Ducale

Editore De Ferrari, in collaborzione con Terziario Donna Ge. Prefazione di Luisa Cecchi Famiglietti


venerdì 21 ottobre 2022, ore 17.30 – Nell’ambito del Festival della Scienza 2022
Scienza è donna: Adriana Albini, da scienzata a scienzata

 La professoressa Adriana Albini, definita tra le 100 donne più influenti al mondo nel 2020, si racconta e ricorda le imprese straordinarie e la grande umanità del premio Nobel, Rita Levi Montalcini, una piccola signora dalla volontà indomita, come la definiva Primo Levi. Nel corso dell’incontro sarà proiettato un video inedito di Rita Levi Montalcini intervistata da Carmen Lasorella.

Interventi di Valeria Maione e Luisa Cecchi Famiglietti