Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

In ottemperanza al DPCM in vigore dal 6 novembre 2020, l’apertura della mostra al pubblico è sospesa


Progetto di Massimiliano Verdino
6 – 28 novembre 2020, Ducale Spazio Aperto


Creare suggestioni visive attraverso l’accostamento analogico di immagini fotografiche e grandi opere classiche: l’intuizione di Massimo Verdino nasce dalla visita a Firenze di una mostra su Michelangelo, durante la quale rimane fortemente colpito dalla Battaglia dei centauri. L’equilibrio e la gestualità classica dei corpi scolpiti da Michelangelo hanno richiamato alla mente l’equilibrio e la gestualità che Verdino notava nelle azioni di rugby: del resto il rugby, come altri e forse ancor più di altri sport, è un agone.
Così, seguendo la nazionale italiana durante tutti i Sei Nazioni disputati e ai Campionati del Mondo, Verdino studia i movimenti peculiari del rugby e sviluppa progressivamente il progetto Mischie e battaglie. La scelta delle immagini è stata fatta privilegiando l’estetica delle azioni grazie anche al contributo di Katia Stefanucci, determinante nella selezione fotografica e negli accostamenti iconografici esposti in mostra. Il percorso dei confronti analogici prosegue poi con un lavoro in sala di posa che ha per soggetto i fratelli Bergamasco.
Il progetto di Verdino intende trasmettere non solo la cultura del rugby ma anche il rugby come cultura: la cultura è anche una declinazione dello sport, del gioco, come sostiene il filosofo olandese Johan Huizinga in Homo Ludens, nel quale ha ribaltato il paradigma convenzionale. Come ogni comunità anche il rugby è unito da ideali condivisi, basati su regole e valori umani importanti come la lealtà, lo spirito sportivo e il rispetto dell’avversario.


Fotoreporter, diplomato allo IED, pubblicista e laureato in Antropologia Culturale, Massimiliano Verdino è autore di reportage di viaggio e di indagine culturale pubblicati su numerose riviste italiane e internazionali. L’attività espositiva ha visto la realizzazione di mostre presso spazi prestigiosi come il Palazzo Ducale di Genova, il Meeting di Rimini, il Museo D’Albertis di Genova e il Museo delle Culture di Lugano. Ha realizzato campagne pubblicitarie per marchi internazionali come Jaguar, Credite Agricole collaborando con agenzie pubblicitarie come Pirella e Young & Rubicam.
Per la casa editrice Motta 24 Ore Cultura il volume Inside Rugby presentato al Salone del Libro di Francoforte. E’ docente Miur di Cultura Visuale allo IED di Roma e all’ISIA Pescara.

La mostra è realizzata in collaborazione con Associazione Culturale Bauhaus

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi