Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Curata da Giuliano Galletta, Roberto Rossini, Manlio Calegari e Sandro Ricaldone, la mostra renderà visibile per la prima volta una ricca selezione dei materiali (volantini, opuscoli, manifesti, libri, riviste, fotografie, video, filmati, oggetti) raccolti, ordinati e conservati nell’Archivio dei Movimenti di Genova, nato nel 2009 e che ha sede presso la Biblioteca Berio.

L’esposizione cercherà di offrire uno spaccato, inevitabilmente frammentario, di una stagione fondamentale della storia italiana del Novecento. Una stagione che ruota intorno alla data fatidica, per l’appunto il 1968, ma si irradia, tra continuità e discontinuità, rotture e genealogie più o meno mitizzate, sull’ intero ventennio 1960-1980.
Per questo i curatori hanno pensato di intitolare la mostra, con un piccolo gioco di parole, “gli anni del ’68”. Facendo parlare i documenti e ascoltando le voci dei protagonisti dell’epoca, senza inseguire miraggi di neutralità storica, la mostra proverà a far emergere la capacità del ’68 di esercitare una critica permanente nei confronti della realtà esistente. Questa applicazione infaticabile della critica, pur con tutte le sue contraddizioni e aporie, rese possibile una stagione ricca di lotte e di mobilitazioni “dal basso”, di forme di democrazia diretta e partecipativa.
“Il nostro obbiettivo” spiega Bruno Piotti, presidente dell’Associazione “è di favorire l’incontro con un pubblico il più esteso possibile, anche se lontano per esperienza, età o storia personale da quel momento storico, per informarlo, coinvolgerlo e stimolarlo alla discussione nei confronti di quel recente passato. La stagione delle grandi lotte operaie e studentesche ha visto infatti la nascita di movimenti, come il femminismo, che hanno saputo contaminare la sfera personale con quella politica, prefigurando problematiche di ancora oggi attuali”.
 
Organizzata dall’Associazione per un Archivio dei Movimenti e dalla Fondazione Palazzo Ducale, con il patrocinio del Comune di Genova e la collaborazione della Biblioteca Berio, della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Liguria e del Municipio Centro-Est.


Info: www.archiviomovimenti.org – archiviomovimenti@archiviomovimenti.org

In occasione della mostra sono in programma diversi eventi collaterali:
 
Martedì 31 gennaio, ore 17.30 | Sala del Munizioniere, Palazzo Ducale
Voci d’archivio, la storia pubblica incontra il ’68
presentazione del libro di Virginia Niri
partecipano: Adriana Dadà, storica – Archivio del ’68 di Firenze; Ferdinando Fasce e Francesco Cassata, storici – Università di Genova
coordina Giuliano Galletta
 
Sabato 4 febbraio, ore 17 | Sala Società Ligure di Storia Patria, Palazzo Ducale
La scuola come maneggio del sistema
presentazione del libro di Antonio Gibelli
Insieme all’autore partecipano Ferdinando Fasce, storico – Università di Genova e Antonio De Muro, insegnante e giornalista
 
Martedì 7 febbraio, ore 17.30 | Sala Camino, Palazzo Ducale
Assemblea. Dalla fabbrica alla società, racconto di una generazione
proiezione del documentario di Salvatore Vento

Organizzato dalla Fondazione Diesse, partecipa Gianni Italia – sindacalista FLM a Genova e ex-segretario generale nazionale Fim-Cisl
Coordina Donatella Alfonso, giornalista
 
Venerdì 10 febbraio, ore 21 | Sala del Munizioniere, Palazzo Ducale
Volevamo solo cambiare il mondo. Incontro con Tano D’Amico
Organizzato dall’Associazione Culturale 36°Fotogramma
modera l’incontro Maurizio Garofalo
 
Martedì 14 febbraio, ore 17 | Sala del Munizioniere, Palazzo Ducale
Biopolitica e femminismo, tavola rotonda
partecipano: Tristana Dini, docente di Politca Contemporanea di Napoli; Bia Sarasini, giornalista; Silvia Neonato, giornalista
 
Giovedì 16 febbraio, ore 17.30 | Centro Bianchi, piazza De Marini 20r
I cattolici e il’68
con Salvatore Vento
 
Mercoledì 22 febbraio, ore 16 | Sala Chierici, Biblioteca Berio
Un gioco da ragazzi? il lungo ’68 attraverso i lavori di ricercatrici e ricercatori che allora non c’erano
 
Venerdì 24 febbraio, ore 17 | Sala San Salvatore, Facoltà di Architettura, piazza Sarzano 9
Gli anni del ’68: storia e attualità
Partecipano: Luciana Castellina, giornalista e scrittrice; Toni Negri, filosofo e saggista; Guido Viale, saggista
modera l’incontro Pier Paolo Poggio

Loggia degli Abati
Carta dei Servizi

I visitatori sono tenuti a depositare negli appositi armadietti in biglietteria borse e zaini.
Negli spazi espositivi e congressuali è inoltre vietato:
– introdurre animali, ad eccezione di quelli utili per accompagnare le persone disabili, e qualunque oggetto che per le sue caratteristiche possa rappresentare un rischio per la sicurezza delle persone, dell’edificio, delle strutture;
– effettuare riprese fotografiche e audiovisive non autorizzate o in deroga con le norme esposte alla biglietteria;
– fumare in tutti i locali della Fondazione;
– usare il cellulare all’interno degli spazi espositivi;
– consumare cibi e bevande.
Altri divieti possono essere imposti in biglietteria o direttamente nelle zone espositive per ragioni di sicurezza
L’intera carta dei Servizi di Palazzo Ducale è consultabile qui 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi