Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Una esposizione, workshop, incontri, laboratori per adulti e bambini, performance di musica, danza e teatro per raccontare l’esperienza di giovani imprese, cooperative e associazioni impegnate per un nuovo sviluppo del territorio.

C’è chi, ispirato dalle caratteristiche dei cani della prateria, ha creato un sistema di monitoraggio ambientale per controllare frane e incendi; chi sta provando a commercializzare la possibilità di interrare le ceneri da cremazione nei boschi della Liguria; chi ha puntato sull’innovazione dei saperi antichi, dalle creazioni in macramè alla coltivazione di zafferano alla pesca, e ancora chi ha aperto uno spazio dove si può stampare in 3D, chi restaura mobili usati rendendoli oggetti di design contemporaneo, chi ha iniziato a gestire un museo e lo sta trasformando in un nuovo punto di riferimento per i giovani.
Sono soltanto alcune delle trenta esperienze provenienti dal mondo dell’artigianato, della cultura, dell’ambiente, delle relazioni internazionali, dell’educazione e del sociale, che saranno raccontate nella due giorni di What’s Up – Giovani progetti per una città che cambia.
L’appuntamento, giunto alla seconda edizione, promosso dall’assessorato Scuole Politiche Giovanili e dall’assessorato alla Cultura e Turismo, realizzato nell’ambito del progetto di valorizzazione delle politiche giovanili, è organizzato da Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Informagiovani, Sala Dogana e Job Centre.

Tra il porticato di Palazzo Ducale, lo spazio Informagiovani e Sala Dogana, un happening interattivo per fare incontrare start-up, cooperative e associazioni – principalmente under 35 – tra di loro e con i cittadini e le imprese. Un modo per far conoscere le loro idee, metterle a disposizione di possibili utenti e investitori, ma anche per offrire spunti interessanti e competenze agli start-upper di domani.

Dalle 14 del sabato pomeriggio fino a domenica sera, What’s Up Genova? sarà strutturato come una grande fiera.
Le varie realtà avranno il loro spazio espositivo. Ma ci saranno anche incontri, argomenti affrontati sotto forma di gioco, 10 laboratori creativi per adulti e piccini, possibilità di piccole consulenze, 2 tavole rotonde, workshop per il trasferimento di saperi dove si parlerà anche di robot, ambienti intelligenti, sviluppo della resilienza urbana.
In questo ambito Sala Dogana ospiterà, sia sabato sia domenica, professionisti ed esperti legati all’arte e allo spettacolo, e alle professioni ad essi collegate. Ogni intervento sarà accompagnato dalla performance di musicisti, producer, attori, artisti visuali.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi