Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Mi chiamo Tina, ho diciassette anni e le gambe buone.
La strada in bicicletta da casa a scuola è lunga e ci vogliono le gambe buone, ma è anche bella: passa tra campi e prati e borghi che conosco.
La mia terra è bella, anche se c’è la guerra

Tratto dal libro Una partigiana di nome Tina di Anselmo Roveda – illustrazioni di Sandro Natalini – Coccole Edizioni
Un’opera che reca omaggio e trae spunto dalla vicenda umana di Tina Anselmi, che diverrà poi prima donna ministro della nostra Repubblica.Narrazione: Milena Lanzetta
Musiche: coro Millelire del Maestro Andrea Porta
Direzione di scena: Raffaele Palomba
Regia: Milena Lanzetta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi