Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Presentazione gratuita nel porticato del Palazzo

Gli Shaolin sono dei monaci buddisti, il cui monastero fu fondato 1500 anni fa in Cina ai piedi del Monte Santo Song Shan. Trenta anni dopo la fondazione del monastero si unì al tempio un altro monaco di nome Bodhidharma chiamato dai cinesi Ta Mo, che diede vita ad una nuova forma di buddismo che prevede ore e ore di meditazione statica.
Oltre la meditazione e la preghiera i monaci si dedicano alle arti marziali che sono il fondamento della loro dottrina. La sua dottrina divenne il fondamento di una nuova scuola della filosofia buddista, il Buddismo Zen. La base della ricerca spirituale degli Shaolin consiste nel controllo dello spirito sul corpo che permette ai monaci un’esistenza in perfetta armonia fisica e spirituale. Questi sono gli elementi che sono alla base dell’arte marziale dello Shaolin Kung Fu. L’esercizio base di qeust’arte è l’imitazione degli animali, da questi i monaci apprendono le migliori posizioni di difesa e di lotta. Tranquillità, velocità, osservazione, movimento regolare e attacco fulmineo sono le fondamenta dell’arte marziale. Lo Shaolin Kung Fu prevede anche l’uso di armi: bastone, giavellotto, spada, tridente e frusta.

Essenziale per capire questo movimento è il rapporto maestro-discepolo che dura per tutta la vita. Chi ha trovato il suo maestro ed è stato scelto da quest’ultimo secondo criteri caratteriali tra i numerosi aspiranti, lo segue fino alla morte, giorno e notte, 24 ore al giorno. Gli esercizi che i monaci combattenti assolvono ogni giorno sono finalizzati alla ricerca dell’equilibrio, nell’irrobustimento dei bordi delle mani e dei piedi, e nel rendere duri come l’acciaio i muscoli delle braccia, delle gambe e delle pareti addominali.
Raggiungere una perfetta padronanza del proprio corpo si può attraverso una serie di tecniche respiratorie e di concentrazione che permettono addirittura ai maestri di diventare insensibili al dolore.

La scuola di sport vicina al monastero ospita 1200 aspiranti provenienti da tutta la Cina.

Non tutti hanno intenzione di farsi monaci: alcuni aspirano a diventare guardie del corpo, altri insegnanti di ginnastica o anche showmen. Con un diploma dell’accademia di stato Kung Fu del monastero si entra a far parte degli istruttori d’élite del paese.
Ai diplomati dell’accademia sono praticamente aperte tutte le porte.

Esibizioni in programma:
Politeama Genovese www.politeamagenovese.it
Giovedì 18, venerdì 19, sabato 20 ottobre
Orario: ore 21.00
Prenotazione gruppi: Uff. Relazioni Esterne Tel. 010-8311456
Botteghino: Via Bacigalupo 2, Genova Tel. 010-8393589