Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Kabarett, canzoni e cinema
nella Germania dai primi del ‘900 a Weimar

Un percorso musicale dalla nascita del primo cabaret tedesco (Überbrettl, 1901) fino al periodo della repubblica di Weimar, tra inquietudini, satira, parodie, divertimento sfrenato, movimenti di avanguardia, spirito dionisiaco, liberazione sessuale, fumo e specchi.
Sullo sfondo di una Berlino, babele del mondo, da cui prenderanno la via dell’America musicisti, registi, dive, scrittori ed artisti in fuga dalla follia e dall’orrore del Nazismo.
Programma

madameadele

Paola Cialdella, voce
Pinuccia Schicchi, pianoforte
Riccardo Dapelo, testi, immagini e ricerche storiche

Paola Cialdella
mezzosoprano, si diploma in Pianoforte, Clavicembalo e Canto, perfezionandosi nel repertorio barocco con R.Invernizzi e L.Bertotti.
Tra i fondatori dell’ensemble “Il Falcone”, come cantante e strumentista collabora con diverse formazioni, in Italia e all’estero.
Ha partecipato a Festival internazionali,tra cui Settembre Musica, Ravenna Festival, Salzburger Festspiele e alle stagioni d’opera del Teatro alla Scala e Opéra de Lyon.
Ha collaborato a registrazioni per Dynamic, Hyperion, Stradivarius e Sony. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne. È co-responsabile e docente dei Laboratori di Musica Antica in Palazzo Bianco.

Pinuccia Schicchi
diplomata in Pianoforte e Clavicembalo, si é perfezionata con Paul Badura-Skoda. Ha seguito corsi di musica da camera con P. Borciani, R. Zanettovich, D. De Rosa. Premiata in diversi concorsi (Rietmann, A.M.A Calabria, Stresa, Firenze, Moncalieri). Svolge attività concertistica in formazioni cameristiche e in duo con cantanti e strumentisti, con predilezione per il repertorio novecentesco, contemporaneo e di avanguardia. Ha registrato per la RAI, la radio olandese e la spagnola RNE. Ha inciso per SAM Records e Ars Publica. È docente al Conservatorio di Genova.
Riccardo Dapelo
diplomato in Pianoforte, Composizione e Musica Elettronica. Ha studiato con G. Manzoni e A. Vidolin. Si occupa di composizione acustica ed elettronica. Le sue composizioni sono eseguite in Italia ed all’estero, ha pubblicato articoli e tenuto conferenze sull’analisi della voce, sulla spazializzazione e sulla filosofia dell’arte. Ha collaborato con diversi scultori (tra cui P. Sciola) in installazioni interattive. È particolarmente legato a poeti come E. Sanguineti e G. Caproni, da cui ha tratto diversi lavori. Ama l’interazione tra testo, gesto, suono e immagini. Insegna Composizione al Conservatorio di Piacenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi