Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Dimmi come ti vesti
e ti dirò che popstar sei
Come la moda ha vinto la sfida di
punk e rapper

Nessuno ti salverà se non lo fai da sola

Così Chiara che del mondo discografico e del suo ambiente ha un’impressione distaccata. Il look è una componente essenziale del rock e dell’entertainment musicale? Lei lo ha stravolto, rispetto al primo successo, per proporre una giovane donna più matura. Il mercato della musica oscilla tra fatui innamoramenti e valori che si confermano nel tempo? Lei, forte di una laurea in economia, lo studia a fondo: . In fondo, le più celebrate rockstar inglesi hanno messo a frutto proprio le specificità dei loro studi. Non si vive solo di rock’n’roll.
 
Chiara, nome d’arte di Chiara Galiazzo, 31 anni, di Padova, è diventata popolare nel 2012 aggiudicandosi X Factor. E’ laureata in economia ed è stata una broker di fondi gestiti, prima di dedicarsi alla canzone. Voce chiara e potente, ha pubblicato tre album, “Un posto nel mondo”, “Un giorno di sole” e “Nessun posto è casa mia”, prodotto da Mauro Pagani, che ha lo stesso titolo della canzone presentata a Sanremo 2017. L’incontro con Pagani le ha permesso di chiudere un periodo contrastato, dopo la vittoria a X Factor, in cui pur partecipando a due edizioni del Festival, nel 2013 con “L’esperienza dell’amore” e “Il futuro che sarà”, e nel 2015 con “Straordinario”, non trovava una collocazione adeguata. Ripartita da zero, è un’artista completamente diversa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi