Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Interventi di: Myriam Silvera,  Anna Esposito, Lucia Frattarelli
 
Espulsi dalla Spagna nel 1492, dalla Provenza nel 1501, gli ebrei spagnoli raggiunsero i loro confratelli da lungo tempo insediati in Italia, a Roma, a Venezia, in varie città della Toscana e della Lombardia. Nel Medioevo quelle comunità ebraiche “autoctone” erano considerate le più ligie al rito babilonese e non volevano definirsi sefardite: l’impatto con gli Spagnoli, la loro lingua, i loro costumi, e il loro risentimento di esuli impazienti di ricostruirsi una nuova vita in una nuova comunità fu, talvolta, alquanto violento.
  
Béatrice Leroy
 
(L’avventura sefardita, ECIG editore)

Tags: Primo Levi