Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Il multiculturalismo
è di destra o di sinistra?
lunedì 11 marzo 2019, ore 17.45
Sala del Maggior Consiglio

«La natura dell’opposizione destra/sinistra e la sua validità come bussola di orientamento per comprendere le grandi questioni da due secoli al centro del dibattito politico sembrano aver perso la rilevanza di un tempo. Continua a leggere

ll multiculturalismo non è né di destra né di sinistra. Il multiculturalismo è il fondamento della civiltà. La civiltà ha assoluto bisogno di pluralismo, e il pluralismo è la base fondamentale della modernità. E’ possibile, forse, il pluralismo senza destra e sinistra? Evidentemente no. Non è possibile neanche il multiculturalismo senza destra e sinistra. Di solito si assegna al multiculturalismo un valore di sinistra perché lo si vede in alternativa al nazionalismo. E il nazionalismo certamente fa parte di un patrimonio della destra. D’accordo. Ma il nazionalismo non è il valore essenziale della destra. Il valore essenziale della destra – credo – è la religione della libertà. Possiamo immaginare una religione della libertà che blindi la cultura nazionale e respinga tutto ciò che viene dall’estero?
Piero Sansonetti

Piero Sansonetti, ha cominciato a lavorare a l’Unità nel 1975, prima come cronista, poi come notista politico e caporedattore; dal 1990 al 1994 ne è stato vicedirettore e condirettore. Per un paio di anni corrispondente negli Stati Uniti. Nel 1996 ha ricoperto nuovamente la carica di condirettore. Dal 2004 al 2009 è stato direttore di Liberazione. Successivamente ha diretto il settimanale “Gli Altri”, il quotidiano “Il Garantista” e dal 12 aprile
2016 dirige “Il Dubbio”.

Dino Cofrancesco, è Professore Emerito di Storia delle dottrine politiche—Università di Genova. Laureato in Filosofia, dal 1996 ha ricoperto la cattedra di I fascia di Storia delle dottrine politiche nell’Università di Genova-cattedra già tenuta, per quattro anni, nelle Facoltà di Scienze Politiche di Trieste e, per cinque anni, di Pisa. Ha svolto ricerche sul pensiero liberale europeo dell’Ottocento -soprattutto francese e inglese (Tocqueville, Mill) -, sulla teorica federalista (da Hamilton a Spinelli), sui miti politici, sulla destra radicale e sulla funzione degli intellettuali nella società contemporanea —con particolare riferimento all’Italia. All’attività accademica ha alternato la collaborazione a varie riviste e quotidiani,cartacei e on line, tra i quali il Corriere della Sera, il Secolo XIX, LiberO, Ideazione, L’Occidentale, Lsblog.

Destra e sinistra, Tramonto o eclisse? tre incontri a cura di Dino Cofrancesco

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi