Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Dopo essere stata la prima manifestazione letteraria in Italia a lanciare le letture poetiche in streaming a marzo, a tornare con gli spettacoli dal vivo a giugno e a portare la poesia nelle periferie a luglio, il 26° Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole spa-lancate” giunge alla sua quarta parte con una settimana densa di eventi dal vivo, dall’1 all’8 settembre a Palazzo Ducale e in altri punti del centro città.

Molti sono gli appuntamenti da segnare in agenda, dall’omaggio poetico e musicale a Bruno Lauzi al nuovo spettacolo teatrale di Igor Chierici, dal reading di Alessandro Haber per celebrare il centenario di Charles Bukowski alla performances su Antonin Artaud a cura di Pierpaolo Capovilla e Gianluca Bottoni, dalla presentazione del libro di Roberto Ippolito sull’ipotesi dell’omicidio di Pablo Neruda a una parodia mozartiana Un Piccolo Flauto magico di e con il musicattore Luigi Maio con il Ludwig Gesieke Ensemble.

Gli incontri a Palazzo Ducale

Per ottemperare alle disposizioni vigenti in materia di distanziamento sociale, i posti per gli spettacoli sono limitati ed è quindi vivamente consigliata la prenotazione tramite mail a contact@festivalpoesia.org indicando per quale evento si prenota e il numero di persone che parteciperanno.

martedì 1 settembre, Sala del Maggior Consiglio

ore 18 – incontro con Emilio Isgrò
Il grande artista presenta il suo volume di poesie Quel che resta di Dio (edizioni Guanda). «Cancellature e versi poetici – spiega Emilio Isgrò- sono due facce della stessa medaglia. In un caso penso la parola per cancellarla, nell’altro la penso per scriverla». Un’occasione unica per ascoltare e incontrare uno dei grandi protagonisti dell’arte contemporanea.

ore 19 – Dai Cieli di Raffaello ai cieli del Terzo millennio. Quando la storia dell’arte incontra l’astrofisica.
Conferenza a due voci con Francesca Matteucci, astrofisica, (Dipartimento Fisica Università di Trieste e INAF Istituto Nazionale di Astrofisica) e Elisabeth Vermeer, architetto, (Design of the Universe, Parigi). Voce recitante: Patrizia Battaglia (Teatro Carlo Felice, Genova).

ore 21 – Reading poetico di Géza Szocs (Ungheria) e a seguire Bruno Lauzi, Una voce tra poesia e musica
Introduce Francesco De Nicola
Interventi musicali: Maurizio Lauzi (voce, piano) con Antonio Baldassarre (chitarra)
Autore, interprete e traduttore di alcune tra le più amate e originali canzoni italiane, Bruno Lauzi (1937-2006) nei primi anni Cinquanta ha dato vita, con Luigi Tenco e Umberto Bindi, al primo nucleo di quella che sarà definita la scuola genovese dei cantautori. Ma l’attività musicale è stata accompagnata, sin dagli anni nei quali è stato studente del liceo D’ Oria, dalla passione per la poesia che, nell’ultima parte della sua vita, ha portato Lauzi a scrivere più di un centinaio di testi in versi, ora raccolti, a cura di Francesco De Nicola, nell’appassionante volume Ricomporre armonie (Edizioni Oltre). Lo spettacolo è anche in streaming nella pagina Facebook Parole spalancate

mercoledì 2 settembre, Sala del Maggior Consiglio

ore 18 – incontro con Wole Soyinka
Un gradito ritorno a Parole spalancate del Premio Nobel nigeriano. (evento da confermare a causa dell’attuale blocco dei voli internazionali dalla Nigeria)

ore 19 – Dante tra noi. Incontro a cura di Francesco De Nicola
Sebbene la Divina commedia, a settecento anni dalla sua composizione, continui ad essere letta e amata in tutto il mondo e ad essere oggetto di studi approfonditi, la vita di Dante rimane per gran parte avvolta nel mistero, ancora priva di notizie su alcuni dati biografici fondamentali (quando è nato? quando ha scritto il suo poema? dove è stato in esilio?). A questi e al altri interrogativi cerca di rispondere Francesco De Nicola nel recente libro Dante tra noi (De Ferrari Editore) nel quale tra l’altro ricostruisce l’avventuroso viaggio dantesco compiuto attraversando la Liguria nel 1306.

ore 21 – Artaud (movimenti, suoni, versi e soffi)
Viaggio performativo vocale e sonoro nel corpo poetico di Antonin Artaud, con Pierpaolo Capovilla, Gianluca Bottoni e con Paki Zennaro
Antonin Artaud poeta, attore, corpo che è stato sempre nell’ “atto del trasmettere”, anche quando costretto su un letto di manicomio, era sedato e brutalizzato attraverso una serie interminabile di elettroshock. La sua, come nota la ricercatrice Samantha Marenzi, “è la rivolta di un corpo che non appena riesce, dopo tanta inattività, a muoversi, ad interagire con lo spazio, non vuole e non può più smettere”.
Da qui la necessità di questo lavoro:
Pierpaolo Capovilla con alcuni brani da Succubi e supplizi e Gianluca Bottoni con altri movimenti e versi poco noti di Artaud tratti dal CI-GIT. L’accompagnamento musicale è a cura di Paki Zennaro, musicista-compositore veneziano, che ha all’attivo una consistente produzione musicale in gran parte dedicata alla danza contemporanea, in collaborazioni con René Aubry e la coreografa americana Carolyn Carlson.
Un momento del lavoro sarà dedicato alle “jeunes filles de cœur à naître” artaudiane, donne a cui il poeta si rivolgeva epistolarmente e idealmente, eleggendole custodi dei suoi umori e delle sue conoscenze. Lo spettacolo è anche in streaming nella pagina Facebook Parole spalancate


sabato 5 settembre, Sala del Maggior Consiglio

ore 15 – 20 3° Salone dei Resilienti. Case editrici di poesie e riviste letterarie in mostra
Spazio espositivo dedicato al mondo della poesia (editori, riviste, blog ecc) con presentazioni di libri e reading di autori.

ore 21 – Versopolis. La nuova poesia europea
Con Marie de Quatrebarbes (Francia) e Violeta Gil (Spagna)
Versopolis è la più grande piattaforma per la poesia, una rete di 20 festival che promuove, traduce e pubblica gli autori emergenti europei.

a seguire Haber legge Bukowski, reading di Alessandro Haber in occasione del centenario dello scrittore e poeta americano. Lo spettacolo è anche in streaming nella pagina Facebook Parole spalancate

domenica 6 settembre, Sala del Maggior Consiglio

ore 15 – 20 3° Salone dei Resilienti. Case editrici di poesie e riviste letterarie in mostra
Spazio espositivo dedicato al mondo della poesia (editori, riviste, blog ecc) con presentazioni di libri e reading di autori.

ore 21 – Versopolis. La nuova poesia europea
Con Eleni Cay (Slovacchia) e Carmen Michels (Belgio)
Versopolis è la più grande piattaforma per la poesia, una rete di 20 festival che promuove, traduce e pubblica gli autori emergenti europei.

a seguire: Frankeinstein. I mostri di Mary Shelley
Regia e Drammaturgia a cura di Igor Chierici
In scena: Igor Chierici, Marzia Gallo, Stefano Bertoli.
Lo spettacolo racconta il viaggio in mare da Genova a Londra della scrittrice che all’età di 25 anni ritorna a casa dopo un lungo soggiorno in Italia che ha cambiato la sua vita, suoni gotici e illusioni sceniche immergeranno gli spettatori nel racconto avvincente di una donna pervasa dai mostri e dai fantasmi della sua esistenza.


martedì 8 settembre, Sala del Maggior Consiglio

ore 18 – Delitto Neruda
Il poeta Premio Nobel ucciso dal golpe Pinochet. Presentazione dell’omonimo volume edito da Chiarelettere da parte dell’autore Roberto Ippolito.
Ippolito ha raccolto le prove sostenibili, gli indizi e il movente della fine non naturale di Neruda, sulla scorta dell’inchiesta giudiziaria volta ad accertare l’ipotesi di omicidio, e per questo contrastata in ogni modo da nostalgici e negazionisti. Per la sua drammatica ricostruzione, l’autore si è avvalso di una vasta documentazione proveniente dalle fonti più disparate: archivi, perizie scientifiche, testimonianze, giornali cartacei e online, radio, televisioni, blog, libri.

ore 19 – POESIEdiSEGNI
Rassegna internazionale di Disegno Umoristico e poesia dei segni grafici
A cura di Luciana Lanzarotti e Marco De Angelis
Presentazione e anteprima nazionale della rassegna
Con opre di: Dino Aloi (Italia), Doru Axinte (Romania), Luca Bertolotti (Italia), Niels Bo Bojesen (Danimarca), Assunta Toti Buratti (Italia), Luciano Caratto (Italia), Gianni Chiostri (Italia), Lido Contemori (Italia), Marco De Angelis (Italia), Hicabi Demirci (Turchia), Anne Derenne (Francia), Franco Donarelli (Italia), Darko Drljevic (Montenegro), Fadi Abou Hassan – Fadi Toon (Norvegia), Emilio Isca (Italia), Oleksy Kustowsky (Ucraina), Luciana Lanzarotti (Italia), Fabio Magnasciutti (Italia), Silvano Mello (Brasile), Ramses Morales (Cuba), Marilena Nardi (Italia), Elena Ospina (Colombia), Andrea Pecchia (Italia), Omar Perez (Spagna), Alessandro Prevosto (Italia), Maria Grazia Quaranta- Gio (Italia), Kianoush Ramezani (Francia), Spiro Radulovic (Serbia), Vuga Radulovic Zivkovic (Serbia), Constantin Sunnerberg (Belgio), Mauro Talarico (Italia), Sergio Tessarolo (Italia), Lamberto Tomassini (Italia), Lucio Trojano (Italia), Gianfranco Uber (Italia), Izabela Kovalska Wieczorek (Polonia), Nahid Zamani (Iran)

ore 21 – MAQROLL, GABBIERE
Concerto di Federico Sirianni con Raffaele Rebaudengo
Dopo l’anticipazione dello scorso giugno, il cantautore genovese Federico Sirianni presenta il suo nuovo concept album Maqroll con un inedito spettacolo di narrazione e canzoni ispirato alle avventure del celebre gabbiere raccontate nei romanzi dello scrittore colombiano Alvaro Mutis, già ospite di Parole spalancate nel 1997.


Info e aggiornamenti costanti sulle tappe del 26° Festival Internazionale di Poesia di Genova sono sulla pagina Facebook “Parole Spalancate” e sul sito parolespalancate.it.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi