Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

presentazione del libro
Repertorio dei matti
della città di Genova

C’era poi quello che su un muro di Genova aveva scritto ‘Basta scritte sui muri di Genova’

C’è un libro di Roberto Alajmo che si chiama Repertorio dei pazzi d’Italia “dove nell’introduzione Alajmo dice che ‘Forse ogni città dovrebbe possedere un repertorio dei pazzi, così come di ogni città esistono le guide dei ristoranti e degli alberghi’. E allora abbiamo chiesto a Alajmo l’autorizzazione, e abbiamo cominciato dei seminari e abbiamo fatto il Repertorio dei matti della città di Bologna, di Milano, di Torino, di Roma, di Cagliari, di Parma, di Andria e faremo il Repertorio dei matti della città di Livorno, di Lucera, del Canton Ticino e di Padova, che daranno vita, questi seminari, ognuno a un libretto, come una guida dei ristoranti o degli alberghi, che saranno però anche dei piccoli libretti di storia, una storia laterale e insignificante ma che potrebbe essere anche molto bella, ci sembra”.

Paolo Nori è nato a Parma, abita a Casalecchio di Reno e ha scritto un mucchio di libri, tra romanzi, fiabe e discorsi. Gli piace leggere ad alta voce, raccontare varie cose sul suo blog (www.paolonori.it), su alcuni giornali e qualche volta in televisione. Con Marcos y Marcos ha pubblicato: La meravigliosa utilità del filo a piombo, La banda del formaggio, Si sente?, Siamo buoni se siamo buoni, La piccola Battaglia portatile e Manuale pratico di giornalismo disinformato.
Stiamo anche ripubblicando i romanzi con Learco Ferrari: sono già usciti Si chiama Francesca, questo romanzo, Grandi ustionati e Spinoza. Di Grandi ustionati esiste anche l’AudioMarcos, letto, naturalmente, da Paolo Nori, e registrato durante una pubblica lettura a Milano, Frigoriferi Milanesi, il 3 febbraio 2013.
Tra le ripubblicazioni, ricordiamo anche Disatri di Daniil Charms, curato e tradotto da Paolo Nori. Sempre per noi ha curato e tradotto Tre matti, di Gogol’, Dostoevskij, Tolstoj e Tre giusti di Nikolàj Leskóv.
Paolo Nori organizza inoltre laboratori di scrittura collettiva ispirati a un’idea di Roberto Alajmo: raccontare le città attraverso i suoi matti, illustri o sommersi.
Marcos y Marcos ha pubblicato i primi Repertori scritti dai partecipanti dei laboratori: il Repertorio dei matti della città di Bologna, Milano, Roma, Torino, Cagliari, Parma, Andria, Livorno, Reggio Emilia, Lucera e della Capitanata. Sono in preparazione i Repertori dei matti della città di Padova, Messina, Cervia e Ravenna, forse.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi