Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Presentazione del libro di Lucio Salvini
Ed. Skira

Partecipano con l’autore Lucio Salvini, Renato Tortarolo e Giovanni Choukhadarian

NON SOLO CANZONETTE – DALLA BUSTARELLA PER FAR SUONARE ARBORE SULLA PIAZZA ROSSA AI POKER DI CELENTANO: LE STORIE PIÙ PAZZE DEL MONDO DELLA MUSICA – A LONDRA NON VOLEVANO ELTON JOHN – “L’AZZARDO” BOB MARLEY

Nel libro del discografico Lucio Salvini (era lui il destinatario de “Il gatto e la volpe” di Bennato) la storia della nostra musica attraverso gustosi aneddoti.
Decenni vissuti tutti d’un fiato. Dagli anni sessanta alla fine degli ottanta, la discografia italiana ha vissuto una golden era esaltante, che ha inciso profondamente sui gusti e i costumi non solo giovanili.
Dalle melodie sanremesi alla rivoluzione dei cantautori, dall’irriverenza di Battiato a Battisti che sbanca il tavolo del pop italiano, agli scimmiottamenti prima rock poi punk, alla mistica delle primedonne: un susseguirsi di personaggi, canzoni e avvenimenti che hanno segnato la storia personale e pubblica di almeno tre generazioni.
Lucio Salvini, che di quest’epoca è stato un protagonista alla guida delle più importanti aziende discografiche italiane, ha vissuto in prima persona la scoperta e il lancio di tanti artisti, i successi e qualche errore: un’epopea fantastica, che ci racconta rievocando accadimenti sconosciuti, bizzarrie, astuzie e curiosità appassionanti e divertenti.
Da Sassi di Gino Paoli al Cane con i capelli di Jannacci, dai dervisci in Genesi di Franco Battiato all’orata al sale di De André, alla dieta truffaldina dell’Equipe 84, è una galoppata che si legge d’un fiato con la musica nella mente e negli occhi la nostalgia di un mondo che non c’è più.

Lucio Salvini è nato a Milano. Dopo studi ed esperienze a Londra, Parigi e Francoforte è stato giornalista e autore televisivo.
Entrato alla Ricordi come responsabile dell’ufficio stampa, ne è stato direttore generale per diciassette anni, per poi passare un decennio come amministratore delegato alla Fonit Cetra. Con Franco Franchi e Tinin Mantegazza ha pubblicato Filibusta (Milano 1974).

libro_salvini