Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Nuove competenze digitali
per il cambiamento e l’innovazione culturale
martedì 3 dicembre 2019, ore 9.30
Munizioniere

Prosegue il percorso di CreArt, dopo il seminario “Tra pubblico e privato – buone pratiche di curatela”, il Progetto Europeo della Rete di Città per la Creatività Artistica di cui il Comune di Genova è partner, e sotto l’egida di Orientamenti 2019, il 3 dicembre negli spazi del Munizioniere di Palazzo Ducale il Comune di Genova si fa promotore, assieme alla fondazione Symbola e al Job Centre del convegno “Musei del futuro: nuove competenze digitali per il cambiamento e l’innovazione culturale”. Una giornata dedicata ad alcune delle nuove professioni: Digital interactive experience Developer, online community manager, Digital Collections Curator e Digital Strategy Manager, realtà emerse dalla ricerca fatta da Symbola.
 
La giornata vede alcuni esperti e professionisti del settore che illustreranno i loro percorsi e le innovazioni del mondo museale, i Musei del futuro appunto. A moderare gli interventi sarà Romina Surace, della Fondazione Symbola partner del Progetto Mu.SA (Museum Sector Alliance) che assieme ad altre 12 organizzazioni, provenienti da tre paesi, Grecia, Italia e Portogallo più una rete Europea formata da organizzazioni settoriali di professionisti museali e culturali oltre ad enti di formazione professionale si è posto l’obiettivo di individuare profili e competenze digitali e realizzare eventuali corsi di formazione.
 
“La collaborazione fra progetti”, afferma l’Assessore Barbara Grosso, “come CreArt rappresentato dal Comune di Genova e Mu.SA che ha come partner la fondazione Symbola, con la cooperazione del Job Centre, è sicuramente un’ottima strada necessaria a dare forza e far conoscere nuovi e importanti percorsi e attività culturali, una strategia che ben si colloca nell’ambito del Salone Orientamenti e nelle già previste innovazioni di alcuni dei Musei cittadini oltre che a centrare pienamente le velleità e gli obiettivi culturali cittadini”.
 
Creatività e innovazione sono il filo conduttore della giornata che sarà anche l’occasione di entrare nello specifico e conoscere meglio le azioni dei due progetti.
CreArt è un Progetto Europeo della Rete di Città per la Creatività Artistica, che nel quinquennio 2017 – 2021 coinvolge la città di Genova. Un progetto di cooperazione culturale, che punta a contribuire all’innovazione sociale, alla crescita economica e all’immagine internazionale del capoluogo ligure, attraverso mostre, workshop, seminari e la partecipazione di artisti e curatori genovesi alle attività internazionali. Il capoluogo ligure è l’unica città italiana assieme a Lecce a prendere parte al progetto di cooperazione culturale, assieme a Valladolid, Zagabria, Clermont-Ferrand, Katowice, Rouen, Lublin, Skopje, Liverpool, Kaunas e Aveiro.
 
La Fondazione Symbola nell’ambito del progetto Mu.SA – Museum Sector Alliance, ha condotto un’indagine di scenario con l’obiettivo di mappare i bisogni formativi dei professionisti museali in Italia attraverso un approccio campionario, per raccogliere le indicazioni necessarie per lo sviluppo di corsi di aggiornamento professionale, in relazione al-la tematica digitale e alle competenze trasferibili. Coinvolgendo esperti italiani del setto-re, tra direttori di musei e parchi archeologi, esperti di vari ambiti della sfera museale a livello regionale e nazionale. Per favorire il rinnovamento del settore, il primo investimento auspicabile è quello nella formazione digitale dei professionisti museali.

Scopri qui il programma completo, per informazioni e iscrizioni hub2work@comune.genova.it e www.genovacreativa.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi