Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Gli incalcolabili costi della scrittura

Sicuro nel tono, dallo stile ricercato e dalla forte vena satirica. Una pietra miliare non solo per la letteratura filippina

Interviene Alberto Manguel

Tutti gli scrittori seri arrivano a interrogarsi sul valore di ciò che fanno. Eppure di rado consideriamo quanto davvero costi la nostra scrittura. Recriminazioni economiche a parte, c’è il prezzo nascosto di rendersi testimoni, di essere onesti, di confutare, di trovare una visione della vita mettendo a rischio la propria.
Perché non ci sono risposte facili a queste domande: che effetto provocano le nostre parole? Quali ponti dobbiamo bruciarci alle spalle per unire due sponde? Quale danno, e a chi, infliggono le nostre parole? e ne vale la pena? Per lo scrittore etico le parole sono una responsabilità pesante, da valutare con accortezza solo considerando cosa questi costi restituiranno a noi, al nostro lavoro, al mondo.
Perché qualunque cosa sia veramente libera – un discorso, l’espressione, o una coscienza – dobbiamo essere sempre disposti a indebitarci. E cos’è un debito se non un dovere che deve essere assolto?

Tags: L’altra metà del libro 2015

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi