Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Lucio Caracciolo presenta Il Triangolo sì, il nuovo numero di Limes
giovedì 20 maggio 2021 ore 18.30, canale YouTube di Palazzo Ducale

Agli amanti di Renato Zero, la parafrasi della nota canzone (meglio, di una strofa) del 1979 salta all’occhio. Per loro e per tutti gli altri, il riferimento è all’orizzonte strategico più prossimo – inevitabile – del nostro paese in Europa. Quello definito da Francia e Germania, estremi dell’“asse” oggi scricchiolante che per mezzo secolo ha costituito il fulcro del progetto d’integrazione continentale benedetto dagli Stati Uniti, nella cui sfera d’influenza era incardinato.

In piena ridefinizione degli equilibri mondiali – processo accelerato dall’epidemia e di cui l’Europa, geograficamente intesa, è crocevia – Francia e Germania costituiscono l’aggancio di un’Italia orfana della rendita geopolitica garantita dalla guerra fredda. E in lotta per invertire, con i danari europei e uno scatto d’orgoglio, il pluridecennale processo di destrutturazione politico-istituzionale.

Nel secondo numero dell’anno Limes ha indagato lo stato del mare (fu) nostrum – dimensione chiave, in particolare, del rapporto Italia-Francia; nel numero successivo si è soffermato sulla condizione interna del nostro paese e delle sue aree direttamente afferenti alla sfera economica tedesca. Ora si spinge oltre le Alpi, per analizzare a fondo ciò che in questa fase geopoliticamente fluida ci unisce e ci divide dai due Stati che, più di altri, possono co-determinare la nostra attuale e futura collocazione europea.

Questo nuovo numero si divide in quattro parti. La prima è dedicata alle percezioni incrociate del Triangolo da parte dei suoi vertici; la seconda alle partite – euro, Turchia, lo stesso Mediterraneo – che in esso e attorno a esso si giocano; la terza al nascente asse italo-francese di cui il futuro “trattato del Quirinale” s’intende sigillo; la quarta ad alcune visioni europee del Triangolo – esterne allo stesso – particolarmente rappresentative. Sullo sfondo, permeante e trasversale, la competizione tra Cina e Stati Uniti e i suoi contraccolpi sulle dinamiche italo-franco-tedesche qui descritte e analizzate. Buona lettura.


In collaborazione con Limes, rivista italiana di geopolitica

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi