Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

venerdì 26 novembre, ore 21

In occasione della
Giornata Internazionale ONU contro la violenza sulle donne

 Scarica il depliant

Intervengono:
Marta Vincenzi, sindaco di Genova
Anna Paola Concia, deputata del Partito Democratico e membro della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati
Concita De Gregorio, giornalista e scrittrice,
direttore l’Unità
Flavia Perina, deputato di Futuro e Libertà,
direttore Secolo d’Italia
Nicla Vassallo, professore ordinario di Filosofia Teoretica e membro del Consiglio Direttivo di Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

guarda la registrazione della conferenza

L’insulto è un pugno
Nella storia e nelle diverse società, l’insulto è spesso presente. A volte troppo. Ci fa ridere se impiegato con umorismo. Ci fa male se impiegato per mortificare e umiliare. Gli individui e i gruppi oggetto di ingiuria hanno subito variazioni nel corso dei secoli, a seconda di chi e cosa si voleva colpire. Di rado le donne ne sono state esenti. Di natura intenzionale, più che accidentale, gli epiteti che le hanno riguardate e le riguardano concedono pochi sorrisi; denigrano le competenze, i corpi, le intelligenze, le menti, le morali, le preferenze sessuali, le sessualità femminili; degradano persone a oggetti; scatenano odi e violenze. Pur malauguratamente abituati agli insulti contro le donne, ci stupiamo quando essi entrano in un palazzo ducale, deputato alla cultura. Quando ascoltiamo in una sala affrescata donne affermate, brillanti, note, donne privilegiate che narrano di insulti con cognizione di causa e sugli insulti ragionano. Ecco capiamo: è la cultura che denuncia il linguaggio volgare, il linguaggio che discrimina, emargina, offende, penalizza. È la cultura che si ribella, che pretende consapevolezze e argomentazioni, che mostrando gli insulti, li mette al bando, ricordandoci che non si tratta solo di una grave violenza verbale, bensì di una terminologia intrisa di pregiudizi e di stereotipi, alla base di un’altra violenza: le aggressioni, le molestie, gli stupri fisici. Sì, capiamo: l’insulto è un pugno e in un pugno si trasforma. Non trascuriamolo. Denunciamolo.
Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi