Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Musica al tempo di Leonardo da Vinci
 
mercoledì 26 giugno 2019, ore 18.30
Cappella del Doge

“Dette alquanto d’opera alla musica, ma tosto si risolvè a imparere a sonare la lira, come quello che da la natura aveva spirito elevatissimo e pieno di leggiadria; onde sopra quella cantò divinamente all’improvviso”. Giorgio Vasari così descrive come virtuoso di lira, nelle celebri “Vite”, Lionardo da Vinci. Oltre alle molteplici attitudini di pittore, architetto e scienziato, fu proprio grazie alla propria abilità come virtuoso della lira che Lionardo nel 1494 si presentò a Ludovico Sforza, presso il Ducato di Milano, superando in bravura tutti i musici che per l’occasione si erano presentati a suonare. Tracce di alcuni Rebus musicali sono stati trovati nelle pagine fitte di appunti del Codice Windsor, studianti e interpretati dal liutista Massimo Lonardi negli anni ’90. Oltre ai Rebus il programma presenta una panoramica musicale della musica eseguita nelle corti frequentate da Leonardo in Italia, in particolare Firenze e Milano: dalle danze di uno dei più grandi maestri di ballo del tempo, Guglielmo l’ebreo, alle frottole, canti carnascialesci e villotte, per finire col capolavoro di Josquin, Mille Regrets.

Silvia Piccollo, soprano
Marinella Di Fazio, liuto e vihuela
Maurizio Less, viola da gamba e concertazione
 
Direzione Artistica del Progetto Accademia degli Imperfetti

Posti limitati, su prenotazione a prenotazioni@palazzoducale.genova.it. Costo 18€, compreso l’ingresso alla mostra Giorgio de Chirico, il volto della Metafisica

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi