Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Dal 28 febbraio al 28 marzo 2018
 
Sala del Maggior Consiglio, ore 17.30
 
A cura di Giancarlo Torre e Giovanni Murialdo

Il ciclo di conferenze, a cura dell’Università Popolare UniAuser Genova, affronta alcuni dei temi più attuali riguardanti la medicina nel suo rapporto con altre scienze umane, con particolare riferimento al rapporto di cura tra il medico e la persona in un contesto tecnologico e sociale sempre più complesso. La medicina del terzo millennio si trova di fronte alla necessità di conciliare un rinnovato rapporto di alleanza e di attenzione ai bisogni della singola persona con l’espansione delle conoscenze biomediche,
i grandi progressi in campo tecnologico, terapie sempre più efficaci e personalizzate, la crescita esponenziale dei costi della salute e la necessità di nuovi strumenti formativi.
I relatori presentano non solo alcuni degli sviluppi più recenti conosciuti dalle neuroscienze, ma anche temi fondamentali del rapporto tra il medico, la persona malata e la complessità della società del terzo millennio.
 
Dal 21 al 28 marzo nel Foyer della Sala del Minor Consiglio sarà visitabile la mostra La storia della medicina illustrata dagli ex-libris curata da Gian Carlo Torre.

Mercoledì 28 febbraio 2018, ore 17.30
Antonio Guerci, Antropologia della cura della persona

Giovedì 7 marzo 2018, ore 17.30
Fabio Benfenati, Come l’arte influenza il nostro cervello

Mercoledì 14 marzo 2018, ore 17.30
Angela Testi, Determinanti non biologiche delle malattie

Mercoledì 21 marzo 2018, ore 17.30
Giovanni Murialdo, Per una medicina della persona: tra filosofia e storia della scienza

Mercoledì 28 marzo 2018, ore 17.30
Giancarlo Torre, La didattica in Medicina e la simulazione come strumento formativo del personale di cura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi