Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

evento promosso dall’Associazione MIRAI ETS
venerdì 2 ottobre 2020, dalle ore 16.30 – Cortile Maggiore

Nel Marzo 2020, nei giorni successivi al lockdown, attraverso condivisioni animate dal desiderio di contribuire e di confrontarci sulle emozioni, i bisogni e il senso delle nostre professionalità, è nato il progetto #INSIEME Creare Ponti oltre l’Emergenza che ha coinvolto 30 professionisti e più di 350 persone.

Con un approccio inclusivo alla Comunicazione (Comunicazione Nonviolenta, Maieutica e Psicosintesi), abbiamo stimolato e accompagnato l’Espressione Artistica e Creativa come mezzi per esprimere ed elaborare il proprio vissuto personale e connettersi agli altri (arte partecipata, disegno, pittura, audio, video, performance, visualizzazioni e teatro). Tale processo, cominciato dalla formazione della nostra équipe, ha visto allargarsi la partecipazione e la connessione tra le persone.

Il progetto

Questo periodo di emergenza e di crisi se, da una parte, rischia di aumentare ulteriormente l’isolamento sociale e la fragilità delle fasce più deboli della popolazione, dall’altra offre un’opportunità senza precedenti di creare nuovi spazi e nuove modalità relazionali. Il Progetto #INSIEME Creare ponti oltre l’emergenza si pone come obiettivo il prevenire l’allargarsi del fossato delle diseguaglianze sociali e il sorgere di nuove problematiche legate all’esperienza traumatica dovuta alla destrutturazione della società come la conosciamo. In momenti di crisi, individui e comunità, se accompagnati alla presa di consapevolezza, all’accoglienza e all’espressione delle proprie emozioni e bisogni e all’elaborazione creativa del proprio vissuto traumatico, possono scoprire risorse e capacità inesplorate utili a dare avvio a processi di cambiamento interiore e sociale di tipo integrativo piuttosto che disgregativo.
Il dialogare con persone e realtà lontane dalla nostra, divenire attori della costruzione di un cambiamento, ci permettono di sentirci parte di qualcosa di più vasto della nostra realtà prossima. Ci permettono di superare la sensazione di paralisi data dalla paura, la frustrazione, l’impotenza e la mancanza di senso che rischiano di assalirci in questo momento. Il nostro obiettivo è che il materiale e gli spunti raccolti durante i processi creativi possano divenire una risorsa interiore per ciascun partecipante attivo al processo e un impulso a immaginare e stimolare la costruzione di una società nuova.


venerdì 2 ottobre a Palazzo Ducale

La presentazione /dibattito Esperienza di #INSIEME in cui MIRAI si propone di riunire esponenti del mondo dell’arte e della cultura, dell’educazione e del sociale allo scopo di condividere nuove pratiche comunicative e collaborative per la creazione di azioni comunitarie e di trasformazione sociale. La presentazione sarà seguita da una performance collettiva.


sabato 3 e domenica 4 ottobre ai Giardini Luzzati, alla Claque e al Luzzati Lab

Durante il 3 e 4 ottobre dalle 10,30 alle 18,30 prenderanno vita una serie di laboratori, performance e installazioni ai Giardini Luzzati alla Claque e al Luzzati Lab intese a condividere le esperienze fatte durante il progetto per allargarle a nuovi partecipanti.

In particolare, ai Giardini Luzzati si terranno laboratori di teatro, voce e movimento; laboratori creativi per bambini e di psicosintesi, oltre che performance teatrali e di danza e installazioni pubbliche.

La Claque ospiterà un’installazione audio frutto e sintesi dell’intero progetto, e una videoproiezione.

Al Luzzati Lab sarà possibile partecipare ai laboratori di empatia e mindfulness psicosomatica e visitare l’installazione di tutti i materiali artistici prodotti dai partecipanti nel corso del progetto, concepita come un’opera collettiva e corale.


Scopri qui il programma completo, per maggiori informazioni e per le prenotazioni: miraiassociazione@gmail.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi