Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Philip Rylands Direttore della Peggy Guggenheim Collection di Venezia.

in collaborazione con:

www.gastaldi1860.it

Alla fine degli anni Quaranta Peggy acquista a Venezia Palazzo Venier dei Leoni, dove vi si trasferisce con la sua collezione. Fin da subito Peggy decide di aprire le porte del palazzo al pubblico e di far viaggiare la sua collezione, organizzando mostre in tutto il mondo.
Decidendo, nel 1976, di donare il proprio palazzo e le sue opere d’arte alla Fondazione Solomon R. Guggenheim, anche Peggy – come aveva fatto lo zio Solomon con l’omonima fondazione creata nel 1937- pone le basi per la nascita di un museo che deve la sua origine ad una collezione privata.
Il caso della famiglia Guggenheim e senz’altro unico nel suo genere, infatti sia il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, che la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, nascono dalle scelte artistiche e personali dei due Guggenheim e si distinguono ancora oggi nel panorama museale come due dei maggiori musei d’arte del XX secolo.
rassegna Una grande America di musei

Philip Rylands (Londra, 1950), si è laureato al King’s College di Cambridge e nel 1981 ha conseguito il dottorato (PhD) presso l’Università di Cambridge con una tesi sul pittore rinascimentale veneto Palma il Vecchio. Nel 2008 gli è stato conferito il dottorato Honoris Causa dalla University of Art and Design di Cluj, in Romania. Le sue pubblicazioni comprendono Restoring Venice: The Church of the Madonna dell’Orto (1976), Palma il Vecchio (1988; edizione inglese 1992) e Flying the Flag for Art: The United States and the Venice Biennale 1895-1991 (1993). Nel 2003 ha curato, insieme a Laura Mattioli, il catalogo ragionato della Collezione Gianni Mattioli, di Flavio Fergonzi e, con Susan Davidson, Peggy Guggenheim e Frederick Kiesler. The Story of Art of This Century (2004).
È direttore della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia, dove vive (sede italiana della Fondazione Solomon R. Guggenheim, New York), ed è responsabile delle attività della Collezione dal 1979.
Tiene regolarmente conferenze per le Università, scrive articoli accademici e saggi, cura mostre e contribuisce ai cataloghi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi