Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

27° Festival del Mediterraneo
lunedì 3 settembre, ore 20.30 | Sala del Minor Consiglio
e venerdì 7 e sabato 8 settembre, ore 21 | Sala del Maggior Consiglio
Scopri qui il programma completo

La storia ci racconta come i due continenti sono stati luoghi di incontri comuni, di scambi, crocevia di influenze giunte dal Mediterraneo, dal Vicino Oriente, dalla civiltà egiziana e araba, dall’Asia.
La musica ci racconta quanto l’Africa sia stata influenzata dall’Occidente e le sue colonie e quanto, a sua volta, l’Africa abbia influenzato l’Occidente.
La 27° edizione del Festival aggiorna questo percorso, cerca di promuovere l’incontro tra le arti e tra le razze, tra il passato e il presente, con uno sguardo verso il futuro.

Lunedì 3 settembre 2018, ore 20.30 | Sala del Minor Consiglio
TAMALA < SYLLA, VANDENABEELE, SISSOKO (SENEGAL, BELGIO, FRANCIA)
La complicità tra violino, kora e canto danno vita ad intreccio tra tradizione ed innovazione, tra nord e sud, tra sogno e realtà. E’ l’incontro tra uno dei più virtuosi suonatori di kora della Guinea Ba Sissoko ( già con Baaba Mal ), il senegalese Mola Sylla, cantante e suonatore di liuto, kalimba (pianoforte a pollice) e percussioni, con il violinista folk, nonché compositore e produttore di origine belga Wouter Vandenabeele.
 
Venerdì 7 settembre 2018, ore 20.30 | Sala del Maggior Consiglio
OMAGGIO ALL’AFRICA DI PASOLINI
con STEFANO BATTAGLIA, ELSA MARTIN, TAPA SUDANA, ECHOART ENSEMBLE
Appunti per un’ Orestiade africana”, girato tra la fine del ’68 e inizi ’69, è un diario di viaggio, un“ “film da farsi”. Pasolini percorse l’Africa nera per un film ispirato all’Orestiade di Eschilo, che poi non si farà mai. Offre l’immagine di un continente che stava faticosamente uscendo da secoli di colonialismo, metamorfosi dal mondo arcaico alla modernità In scena le immagini di Pasolini e il pianoforte di Stefano Battaglia, sperimentatore, jazzista, docente, su Pasolini ha pubblicato un doppio CD, artista affermato a livello internazionale anche grazie alla pluriennale collaborazione con la Ecm, di cui è uno dei musicisti di punta con la voce friulana della talentuosa Elsa Martin, con cui ha composto le musiche di Sfueâi, spettacolo ispirato alle liriche di poeti friulani; l’attore Tapa Sudana, tra i primi della compagnia del Mahabaratha di Peter Brook; il polistrumentista Michele Ferrari di Echo Art e ospiti.
 
Sabato 8 settembre 2018, ore 20.30 | Sala del Maggior Consiglio
MOZULUART (AUSTRIA SUDAFRICA)
Mozart incontra gli Zulu. Il repertorio mozartiano rivisitato magistralmente da MoZuluArt, ossia l’incontro tra il pianista classico e jazz viennese Roland Guggenbichler e dai cantanti sudafricani Vusa Mkhaya, Ramadu e Blessings Nqo (componenti del pluripremiato gruppo vocale Insingizi). Un progetto che ha partecipato a Festival in tutta Europa, inciso 3 cd con riconoscimenti della .stampa sia classica che world music.

A cura di EchoArt, ingresso a pagamento, fino a esaurimento posti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi