Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Architettura e musica
in dialogo con Agostino Ghirardelli
 
martedì 5 marzo 2019, ore 21
Sala del Maggior Consiglio
Guarda la locandina

In occasione della mostra Paganini Rockstar, Daniel Libeskind, in dialogo con Agostino Ghirardelli, illustrerà le intime corrispondenze tra la musica, il suo lavoro di architetto e il suo originale processo creativo, al centro del suo ultimo libro, Edge of Order, un ritratto dell’artista dotato di un’intensa curiosità per la cultura e la storia.
Attraverso una selezione dei suoi progetti, Libeskind svelerà con immagini, disegni, fotografie, come essi siano stati concepiti.

Daniel Libeskind è nato nel 1946 a Lodz in Polonia da genitori sopravvissuti all’Olocausto.
Nel 1957 la famiglia, sfuggendo al clima ostile nei confronti della residua popolazione ebraica, si trasferì in Israele, vivendo per due anni nel kibbutz. Qui l’adolescente Daniel coltivò il suo primo amore, che non fu l’architettura, ma la musica.
Nel 1959 la famiglia decise di partire per New York, stabilendosi nel Bronx, dove Libeskind conobbe la libertà ed il sogno americano.
Qui maturò l’amore per il disegno, che praticava con grande assiduità e, spinto dalla madre, si dedicò agli studi di architettura: ben presto capì di aver trovato la
sua vocazione.

Sono approdato all’architettura per vie diverse, il mondo della musica professionale, l’arte, la scultura e l’insegnamento. Crescere come musicista a New York mi ha preparato all’architettura in modo imprevedibile e mi ha condotto a considerare l’edificio come uno strumento musicale, e ciascun edificio ha un suo accordo, un suo timbro e una sua tonalità, non soltanto in termini di acustica ma anche per le impercettibili vibrazioni che lo percorrono e riecheggiano nelle sue pareti.

In Edge of Order, fra testi, disegni – schizzi, note, piante – e fotografie, Libeskind svela le storie che stanno dietro i progetti, e le fonti di ispirazione di una selezione dei suoi lavori: il Monumento Nazionale all’Olocausto a Ottawa in Canada; i grattacieli a Singapore; l’Ogden Center for Fundamental Physics a Durham, Inghilterra; l’ampliamento del Denver Art Museum.
Daniel Libeskind ha dedicato molti anni a disegnare piani urbani ed edifici che si sono spesso spinti oltre le regole: il tratto che caratterizza tutta la sua attività è la sua incrollabile fiducia nel futuro: in questo senso Edge of Order è un testamento di questo ottimismo, diretto a incoraggiare le persone creative – in ogni campo – a scoprire nuove fonti di ispirazione.

Incontro realizzato in collaborazione con Fondazione Ordine degli Architetti PPC Provincia di Genova, a cura di Benedetto Besio e Maria Fontana
Nell’ambito degli incontri Intorno a Paganini Rockstar

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi