Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente
28 – 29 – 30 settembre 2018
Palazzo Ducale
www.bookpride.net
Scopri qui il programma completo

Il programma potrebbe subire variazioni

Dal 28 al 30 settembre torna per la seconda volta a Genova, nella prestigiosa sede di Palazzo Ducale, BOOK PRIDE, la fiera Nazionale dell’editoria indipendente, organizzata da ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti – e giunta la scorsa primavera alla sua quarta edizione milanese.
Oltre 80 case editrici a testimoniare l’eccellenza dell’editoria indipendente in Italia, più di 150 tra eventi e presentazioni di libri, la collaborazione con le librerie indipendenti del centro storico, lo spazio BOOK YOUNG per i lettori più giovani, gestito da Econegozio La formica e Andersen, le Passeggiate Letterarie e BOOK PRIDE OFF, che sintetizza il coinvolgimento per la prima volta di spazi e realtà culturali genovesi. Anche quest’anno non è previsto alcun costo per i visitatori, a conferma di BOOK PRIDE come la più importante fiera di editoria italiana a ingresso gratuito. Intorno al tema Tutti i viventi si snoda un ricco programma di eventi, come l’incontro con la scrittrice Premio Strega 2018 Helena Janeczek; la riflessione su Genova Vivente con Carla Peirolero, Don Giacomo Martino, Massimo Righi e Giorgio Scaramuzzino; gli incontri con Lia Levi, Tiziano Scarpa, Andrea Liberovici, Furio Colombo, Andrea De Carlo, Maurizio Maggiani, Enrico Deaglio, Luciana Castellina, Daniele Giglioli, Michela Murgia e molti altri; i dialoghi sulla Memoria Vivente, in collaborazione con il Teatro Pubblico Ligure, con Paolo Brusasco, Judith Hermann e Roberto Alajmo; gli omaggi a Bruno Munari (a vent’anni dalla scomparsa), Mark Fisher, David Foster Wallace, Giorgio Caproni.
La città di Genova è protagonista negli incontri con Ilja Leonard Pfeijffer, Julian Stannard, Pino Petruzzelli, Maria Attanasio, nell’evento in ricordo di Edoardo Sanguineti e nella conversazione su Genova Letteraria con Ester Armanino, Michele Vaccari, Bruno Morchio.
Previsti inoltre laboratori e dialoghi su tre “viventi letterari” come Orlando, Frankenstein e Pinocchio; i reading dell’Almanacco del Giorno Stesso; una mostra, in collaborazione con Romics, su Eva Kant; Carta Inchiostro Colore, vale a dire tre lezioni sull’anatomia del libro; i No(d)i, per ragionare su parità di genere, diritti dei migranti, editoria indipendente; il progetto La Frontiera, ideato da Alessandro Leogrande per ridefinire lessico e immaginario delle migrazioni; incontri sul significato di indipendenza nella filiera editoriale e sulla Legge sul libro; un focus su cosa vuol dire, a Genova ma non solo, lavorare con i libri, e molto altro.

Odei – Osservatorio degli editori indipendenti, è un’associazione nata con l’obiettivo di dare voce e rappresentanza all’editoria indipendente: una realtà vivace, vasta e variegata che rappresenta fra il 30 e il 40 per cento dell’intero settore editoriale, capace di una produzione spesso di alta o altissima qualità, che svolge una fondamentale attività di ricerca e scouting a beneficio di tutto il settore, e che tuttavia fatica a trovare spazio in libreria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi