Salta al contenuto

Fondazione Palazzo Ducale Genova

Le nuove scienziate del DNA e la rivoluzione dell’editing genomico
mercoledì 8 marzo 2023 ore 18, Sala del Maggior Consiglio

Le forbici genetiche che hanno vinto il Nobel per la chimica nel 2020 sono state ideate da una biochimica statunitense e da una microbiologa francese. Con questa invenzione Jennifer Doudna ed Emmanuelle Charpentier hanno inaugurato una nuova stagione tecnologica e ispirato tante ricercatrici che si stanno distinguendo in tutti i campi delle scienze della vita. Con il loro contributo la correzione mirata del DNA sta trovando applicazioni utili che vanno dai trapianti di organi animali nell’uomo ai test diagnostici di prossima generazione, dalle terapie geniche di precisione alla nuova genomica al servizio dell’agricoltura sostenibile.

Anna Meldolesi, biologa molecolare di formazione è giornalista scientifica di professione. Scrive per Le Scienze, il Corriere della sera e 7-Sette, dove tiene una rubrica di scienza e bioetica. Insegna giornalismo scientifico al Master di giornalismo della IULM a Milano. Il suo ultimo libro è sull’editing genomico (“E l’uomo creò l’uomo”, Bollati Boringhieri, edizione aggiornata al 2021). Allo stesso tema è dedicato anche il suo blog bilingue CRISPeR Mania. Tra i riconoscimenti che ha ottenuto figurano il premio speciale dell’Osservatorio per le malattie rare e il premio Capo d’Orlando per la divulgazione


Ciclo di incontri Vita 2.0. Nuove frontiere dell’umano, a cura di Amedeo Balbi

Ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili

L’immagine scelta per la copertina è di Kohji Asakawa, from Pixabay